Vediamo se conoscete la differenza tra i burritos e i tacos. Sì, sono entrambi piatti originari del centro e del sud America e ricordano una piadina arrotolata ma… esatto! I burritos sono fatti di solito con farina di grano, mentre i tacos con farina di mais.

Dopo questa premessa doverosa, eccoci pronti ad aggiungere un tocco messicano al vostro pic nic con i nostri burritos vegetariani. Mi raccomando… se fossero troppo piccanti dimezzate la quantità di peperoncino! Le dosi sono per 4 persone.

Per il ripieno scaldate un po’ d’olio in una padella, fateci rosolare un po’ d’aglio e poi unite 300 grammi di fagiolini messicani rossi, fate cuocere qualche minuto, poi spegnete il fuoco. Aggiungete poi 180 grammi di riso lessato, mezzo mazzetto di coriandolo tritato, il succo di 2 lime e mezzo peperoncino a dadini.
In un’altra padella fate scaldare un altro po’ d’olio e rosolate mezzo peperone rosso, mezzo peperone verde e mezza cipolla tutti puliti e tagliati a julienne, fino a che saranno morbidi.
Passiamo all’ “assemblaggio” ora! Yeppa! Stendete 4 tortillas già pronte su un piano di lavoro, dividete il composto con il riso in parti uguali e distribuitelo vicino ad una delle estremità. Aggiungete poi anche il composto di verdure e un po’ di formaggio cheddar grattugiato e poi ripiegate i burritos a cono, lasciando che il ripieno sia visibile dalla parte aperta.
Per accompagnare i burritos potete preparare una salsa molto semplice, utilizzando dei pomodorini tagliati finemente e privati dei semi, a cui aggiungete cipolla tritata molto fine, peperoncino a dadini fresco, un po’ di coriandolo tritato e un pizzico di sale.

Assieme ai burritos poi, lo sanno tutti, non può mancare il guacamole… che è anche facilissimo da preparare in casa. Sbucciate e passate un avocado, unite il succo di mezzo lime, mezza cipolla e un pomodoro tagliati a dadini.

Potete conservare tutto nel vostro frigo portatile, ponendo i burritos, la salsa e il guacamole in 3 diversi contenitori. Mentre i burritos vanno consumati a temperatura ambiente (o anche caldi, se avete modo di scaldarli al momento), la salsa e il guacamole devono essere serviti appena estratti dal frigo stesso.
Se avete bisogno di qualche suggerimento per scegliere il mini frigo portatile ideale per il vostro pic nic consultate Questo sito.

 Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *