Cucina e Ricette

Burritos vegetariani

MorettiEventi No Comments

Vediamo se conoscete la differenza tra i burritos e i tacos. Sì, sono entrambi piatti originari del centro e del sud America e ricordano una piadina arrotolata ma… esatto! I burritos sono fatti di solito con farina di grano, mentre i tacos con farina di mais.

Dopo questa premessa doverosa, eccoci pronti ad aggiungere un tocco messicano al vostro pic nic con i nostri burritos vegetariani. Mi raccomando… se fossero troppo piccanti dimezzate la quantità di peperoncino! Le dosi sono per 4 persone.

Per il ripieno scaldate un po’ d’olio in una padella, fateci rosolare un po’ d’aglio e poi unite 300 grammi di fagiolini messicani rossi, fate cuocere qualche minuto, poi spegnete il fuoco. Aggiungete poi 180 grammi di riso lessato, mezzo mazzetto di coriandolo tritato, il succo di 2 lime e mezzo peperoncino a dadini.
In un’altra padella fate scaldare un altro po’ d’olio e rosolate mezzo peperone rosso, mezzo peperone verde e mezza cipolla tutti puliti e tagliati a julienne, fino a che saranno morbidi.
Passiamo all’ “assemblaggio” ora! Yeppa! Stendete 4 tortillas già pronte su un piano di lavoro, dividete il composto con il riso in parti uguali e distribuitelo vicino ad una delle estremità. Aggiungete poi anche il composto di verdure e un po’ di formaggio cheddar grattugiato e poi ripiegate i burritos a cono, lasciando che il ripieno sia visibile dalla parte aperta.
Per accompagnare i burritos potete preparare una salsa molto semplice, utilizzando dei pomodorini tagliati finemente e privati dei semi, a cui aggiungete cipolla tritata molto fine, peperoncino a dadini fresco, un po’ di coriandolo tritato e un pizzico di sale.

Assieme ai burritos poi, lo sanno tutti, non può mancare il guacamole… che è anche facilissimo da preparare in casa. Sbucciate e passate un avocado, unite il succo di mezzo lime, mezza cipolla e un pomodoro tagliati a dadini.

Potete conservare tutto nel vostro frigo portatile, ponendo i burritos, la salsa e il guacamole in 3 diversi contenitori. Mentre i burritos vanno consumati a temperatura ambiente (o anche caldi, se avete modo di scaldarli al momento), la salsa e il guacamole devono essere serviti appena estratti dal frigo stesso.
Se avete bisogno di qualche suggerimento per scegliere il mini frigo portatile ideale per il vostro pic nic consultate Questo sito.

Vellutata di Zucca e Carote

MorettiEventi No Comments

Ben ritrovati cari lettori in questa nuova ricetta. Con l’arrivo dell’Autunno alle porte (mancano solo due mesi), il primo freddo inizierà presto a farsi sentire, e cosa c’è di meglio di una Vellutata di Zucca e Carote per riscaldare i nostri cuori?

Morbide al palato, facili da preparare e dal sapore delicato le vellutate di verdure sono le “Star” tra i piatti invernali. Apprezzate anche dai più piccoli, lasciano spazio a moltissime possibilità. Accompagnate ad un secondo leggero, fanno il pieno di vitamine, aiutano il corpo a depurarsi e lo proteggono dai primi freddi aumentando le difese immunitarie.
In linea con la dieta Mediterranea, limitano le calorie, saziando.

Se aveste voglia di provare un piatto unico, diverso dal solito, dal sapore Orientale, vi ricordo di leggere la mia ricetta per preparare il Ramen all’Italiana

Il primo piatto di oggi, un classico tra le vellutate, è tra i miei preferiti, per via della sua consistenza ed il suo gusto dolce e persistente.
Tra le proprietà più rinomate della Zucca ricordo il suo bassissimo apporto energetico pari a 18kcal/100 grammi e i suoi effetti diuretici e dolcemente lassativi.

Vediamo ora insieme quali sono i semplici ingredienti per prepararla. (2-3 persone)

Zucca : metà di medie dimensioni (2 kg intera)
Carota : 1 piccola
Cipolla : 1 media
Basilico fresco : 4 foglie
Pepe Nero q.b.
Olio Extravergine d’Oliva q.b.
Formaggio grattugiato q.b.
Sale q.b.
Cominciamo decorticando la zucca e tagliandola a cubetti. Questo passaggio è abbastanza complicato in quanto la buccia risulta davvero dura. Un consiglio può essere quello di tagliarla a piccoli pezzi e successivamente rimuoverla. In alternativa potreste optare per acquistare la zucca già pulita, verificando che sia fresca dal colore bello acceso, o surgelata.

Fatto questo passaggio, sbucciate la cipolla e la carota e tagliatele grossolanamente.

Un consiglio: non mettete più di una carota altrimenti il gusto dolce della zucca verrebbe sopraffatto da quest’ultima.

Collocate il tutto in una pentola di medie dimensioni dal bordo alto e aggiungete acqua o brodo vegetale.

Portate ad ebollizione e salate.

Lasciate ora cuocere a fiamma media per 40 minuti, controllando di tanto in tanto il livello dell’acqua, affinchè la zucca e le carote diventino morbide.
Aggiungete il basilico fresco e con l’aiuto di un frullatore ad immersione (mixer), passate le verdure accuratamente in modo che si crei un composto il più omogeneo e frullato possibile.

Il risultato dovrà essere il seguente

Proseguite la cottura a fiamma bassa per far si che l’acqua in eccesso evapori.
Il risultato ottimale sarà raggiunto quando vedrete che il composto farà delle bolle che scoppietteranno, schizzando fuori dalla pentola.

Aggiungete ora un filo di Olio Extravergine di Oliva a crudo, pepe nero macinato fresco e una spolverata di formaggio grattugiato di buona qualità. Servitela ben calda accompagnata con dei crostini di pane croccanti, passati al forno per una decina di minuti e voilà.

La vostra splendida vellutata di Zucca e Carote è pronta a riscaldarvi coccolando il vostro palato.

Bon appètit